a.d.o.
associazione diffusione osteopatia
Chi siamo
Un po' di storia
Capire l'osteopatia
L'osteopatia in Europa e nel mondo
Scuole di osteopatia
Mappa osteopati
Mappa allievi
Tesi
Corsi post-graduate
Bibliografia
L'ado informazioni e progetti
Links
Rassegna stampa
Area riservata
Per associarmi


Un po' di storia

Andrew Taylor Still, medico statunitense della fine del secolo scorso, considerato il padre dell'Osteopatia, fu tra i primi a capire le relazioni fra l'equilibrio funzionale delle strutture corporee e la nozione di salute.

Si distaccò dalla medicina tradizionale della sua epoca (1874)e strutturò in maniera logica ciò che i medici delle antiche civiltà (Egizi e Greci) e in seguito quelli del Rinascimento avevano già intuito.

Nel 1874 comprese che l'equilibrio proprio della salute passa per l'equilibrio dell'impalcatura ossea, responsabile dell'armonia del sistema nervoso, muscolare e circolatorio. Questo lo portò ad affermare che:

"La struttura governa la funzione"

Nel 1918 John M. Littlejohn, allievo di Still, creò la British School of Osteopathy a Londra.

In Francia, malgrado gli sforzi del Dr. Mouttin e del Dr. Mann (1913), poi più tardi del Dr. Lavezzari, l'Osteopatia rimase ad uno stadio molto confidenziale. Soltanto con Paul Geny, fondatore dell'Ecole Francaise d'Ostéopathie (1950), ebbe la sua prima espansione. A causa di diverse pressioni P.Geny fu costretto ad espatriare in Gran Bretagna, dove creò insieme a J.Wernham (allievo di Littlejohn) la Scuola Europea d'Osteopatia.

Tra il 1950 e il 1960 apparvero il Sindacato Nazionale degli Osteopati (SNO) e l'Associazione Osteopatica Internazionale (AOI) che chiamarono all'insegnamento professori come Thomas Dummer e Denis Brookes.

Più tardi si ebbero altri illustri insegnanti: Harold Magoun, Thomas Schooley e Viola Fryman. Nacquero così, nel 1969, l'AERTK e la MTA, seguite da l'IWGS e dall'ATSA. L'insegnamento dell'Osteopatia in Francia era lanciato.

Fino al 1980, gli Italiani, se volevano acquisire conoscenze nel campo dell'Osteopatia, erano costretti a recarsi in Inghilterra o in Francia. Nel 1984, finalmente, Maurice Audouard, su richiesta di alcuni Italiani, aprì insieme ad un gruppo di colleghi francesi, prima a Roma e poi a Milano, una succursale del Collège Ostéopathique de Provence (C.O.P.), convertita in una struttura completamente italiana nel 1992: il C.E.R.D.O. Negli stessi anni, parallelamente, Eddy De Forest, con alcuni colleghi fondò l'I.I.O. a Pescara trasferendola poi a Milano. Nel 1989, infine, Pasquale D'Antonio costituì il R.O.I. (Registro degli Osteopati d'Italia) riunendo i primi allievi diplomatisi in queste due scuole. Anche in Italia l'insegnamento dell'Osteopatia era lanciato.

 

 

Home page